mercoledì 26 giugno 2013

Vacanze: quando il portafoglio è vuoto il web ti viene in aiuto

Difficile organizzare le vacanze, soprattutto in tempo di crisi. Ma basta un pò di flessibilità e la buona volontà di "girare" un pò sulla rete per riuscire ad organizzare feire da sogno a budget ridotto. Ovvio, la capacità di adattamento è d'obbligo...

Non voglio pensare che i portafogli mezzi vuoti a causa del perdurare di questa maledetta crisi facciano saltare quella settimana o due di vacanza a tutti noi che, per un anno intero, ci "sbattiamo" al lavoro. E così stamattina mi sono messa alla ricerca di qualche buona idea scovata sul web per organizzare la vacanze a basso costo, perchè se anche per quest'anno la famiglia M. può permettersi la Tunisia non è detto che sarà sempre così, anzi...e soprattutto, la famiglia M. è mooolto fortunata, ma ci sono anche tanti amici e conoscenti che altrettanto fortunati non sono, e questo post è dedicato proprio a loro.

Allora, da dove cominciare? procediamo per punti per rendere più facile l'organizzazione:

QUANDO (OVVERO, IL PERIODO): ovvio che il fuori stagione conviene sempre. E non solo per una questione di costi. Andare in qualunque località quando non è presa d'assalto dal "turismo di massa" -leggasi orde di chiassose famiglie con mille mila bimbi al seguito, ascella pezzata e volume della voce spesso troooppo alto- significa anche godersi di più i luoghi, vedere quello che "di vero" c'è in un posto, conoscere la gente del luogo, non far file e soprattutto non diventare slerotici anche in tempo di ferie!

DOVE (OVVERO, DOVE DORMIRE): al di la di siti come booking o bed and breakfast che ti consentono di confrontare prezzi e strutture "classiche" in base al periodo stabilito per la vacanza, oppure 9flats, tramite cui si possono affittare appartamenti privati in tutto il mondo, con un pò di adattamento si possono trovare anche soluzioni mooolto più economiche. A partire da Airbnb, dove si trovano alloggi da pochissimi euro fino a stanze super chic in castelli da sogno, ma sempre "a casa d'altri" (si tratta di un portale che mette in comunicazione chi ha dello spazio in più da affittare con chi è in cerca di un alloggio) oppure si può fare -e qui il risparmio è totale- couchsurfing, ossia rimbalzare da un divano all'altro viaggiando e conoscendo persone a costo praticamente nullo (guardate qui l'esperienza del fotografo Gabriele Galimberti che ha girato il mondo per più di un anno utilizzando sempre e solo divani come letti). Un'altra idea può essere quella di scmabiare la propria casa con quella di qualcun'altro per un determinato periodo di tempo (avete presente il film L'amore non va in vacanza con Jude Law??!! Ecco, così...e se poi per vicino vi capita lui magari fatemi uno squillo ;): tutte le info e la community relativa su Scambiocasa.

COME (OVVERO, IL VIAGGIO): ormai neppure il treno è diventato molto conveniente per spostarsi -con questa storia dell'Alta velocità i costi dei biglietti sono lievitati- quindi, come rendere davvero low cost un viaggio? ci pensa Bla bla car, primo sito italiano dedicato alla condivisione dell'auto. Ed è geniale: non solo si vede in tempo reale quali sono le "tratte" in partenza e quanto costano, ma si può scegliere anche l'auto "per fumatori", quella per chi vuole scambiare col guidatore quattro chiacchiere o ancora quella dove invece si sta tutti zitti e si ascolta musica. E alla fine del viaggio si dividono i costi e via, ogniuno per la propria strada, ma con qualche euro in più in tasca.
Se invece proprio non potete evitare l'aereo -noi italiani, si sa, per sentirci in vacanza dobbiamo cambiare lingua se non moneta!- vi consiglio Skyscanner, cu cui potete confrontare non solo tantissime compagnie aeree, ma anche il periodo migliore -e il prezzo più basso- in cui volare!

Ora non vi rimane che decidere CON CHI partire, e per salvaguardare anche sotto questo aspetto il budget vi consiglio di lasciare a casa l'amica tutto shopping e cene nei locali alla moda -quella la rispolveriamo una volta terminata la crisi, va!- e di preferire chi ama i consigli delle persone del posto sulle locande tipiche (con un occhio -sempre- a Tripadvisor che devo ammetterlo non sbaglia mai!).

baci,baci
C.