venerdì 21 giugno 2013

Instagram ma..."One shot, one kill"

Ok, l'ho fatto! Da un pò di tempo le amiche continuavano a dirmi sbigottite "Ma come, non sei iscritta a Instagram?" "Ma dai, l'ho pubblicato su Instagram, non l'hai visto" "Come fai a non saperlo? E' su Instagram", e così, colta in fallo, mi sono iscritta all'ennesimo social network, perchè diciamocelo, in realtà è di questo che si tratta. Ma mi sono ripromessa: lo userò in un modo un pò "alternativo"...

Odio Twitter perchè lo lasci "a riposo" mezz'ora e quando lo riapri perdi un'ora e mezza a leggere tutto quello che passa per la testa di chi hai deciso di seguire...possibile, mi dico, che la gente abbia voglia di condividere tutto, proprio TUTTO con il mondo intero??!!

E così si, mi sono iscritta ad Instagram (in realtà per seguire una tipa interior designer veramente DA PAURA!), ma ho deciso che io non inonderò di foto e pensieri i profili dei miei amici. Ed ecco l'idea (in realtà suggerita da un progetto pensato con un amico e mai andato in porto): ogni giorno posterò sul mio profilo Instagram  (TChiaraT) una ed una sola foto che rappresenta per me quella giornata, il momento più bello, o più brutto, in ogni caso quello per me più emozionante e che vale la pena ricordare. Così gli amici saprenno giorno per giorno quali sono le cose che voglio ricordare e "tramadare ai posteri"...una specie di diario fotografico delle mie emozioni quotidiane.


La sfida che mi piacerebbe mettere in atto, però, va oltre: decidere a priori prima di scattarla che quella sarà la foto del giorno, quindi, sostanzialmente, "one shot one kill", senza ritocchi e senza ripensamenti.

Che ne dite? vi piace l'idea?
io intanto inizio, eh...
baci, baci
C.