giovedì 4 ottobre 2012

Di mamma ce n'è una sola. Ma a volte ne servono di più.


Questo il claim della campagna di comunicazione del progetto Allattami, la banca del Latte Umano Donato di Bologna. Un progetto meraviglioso che nasce a due passi da casa nostra e he volevo condividere con voi...e vedi mai che qualcuno anche dalle nostre parti non colga la palla al balzo!

Nato dalla collaborazione tra Policlinico Sant'Orsola e Granarolo, con la partecipazione dell'associazione Il Cucciolo, il progetto si prefigge di aiutare tutti quei bimbi nati prematuri che hanno bisogno del latte donato da altre mamme, non potendolo ricevere -o non ricevendone a sufficienza- dalla propria.

Dato che è ormai dimostrato scientificamente come il latte materno aiumenti le possibilità di sopravvivenza dei bimbi prematuri favorendone l'accrescimento e lo sviluppo, perchè non creare -si è pensato- una Banca del Latte in cui le mamme che producono una "sovraquota" di latte per i propri bimbi possano mettere questo a disposizione di quei piccoli che invece ne hanno bisogno (tanto per capirci, a Bologna ne servirebbero ogni anni circa 600 litri)!

Un'idea semplice ma che ha del geniale, soprattutto per come è strutturato il progetto!!


In pratica Allattami seleziona le mamme donatrici, ritira il latte direttamente a domicilio, lo conserva -grazie alla collaborazione con Granarolo- in condizioni di sicurezza per poi rifornire gli ospedali cittadini che possono così utilizzarlo per tutti  neonati che ne hanno bisogno (tutte le info su www.allattami.org).

Geniale, no??!! E allora, mamme, cosa aspettiamo a pretenderlo anche per i nostri ospedali modenesi??!!

baci, baci
C.

ps. Per dovere di cronaca...io -nonostante tutto quello che predicavi prima del parto- allatto ancora Sofia, che tra meno di una settimana compirà 16 mesi!!!!